Makeup Makeup

Trolley da lavoro: cosa non deve mancare nel kit di un truccatore

Trolley da lavoro

Quando ci si avvicina al mondo del makeup a livello professionale si viene sempre colti dallo shopping compulsivo ed il trolley da lavoro diventa pesantissimo da portare con se; quali sono i prodotti ed accessori che non devono assolutamente mancare in un kit?

Il trolley da lavoro di un truccatore è un vero e proprio tesoro, una creatura che viene allevata con tanto amore; inizialmente si inseriscono tantissimi prodotti (oserei dire anche troppi) ma ogni singolo prodotto viene custodito con amore assoluto.

Mi capita di pensare alla mia prima trasferta per lavoro e al quantitativo di prodotti che portai con me e soprattutto il peso (che non dimenticherò mai) per poi utilizzare sempre gli stessi prodotti e quando ci ripenso noto anche com’è cambiato il modo di organizzare il kit ed i prodotti che per me sono realmente essenziali.

Cosa si nasconde dentro il trolley da lavoro di un truccatore

Partiamo dal presupposto che in base alla tipologia di lavoro da svolgere così viene stravolto il mio kit ma ovviamente ho tutta una selezione di prodotti che sono delle costanti; ma andiamo con ordine.

Trolley Kemier

La cosa più complessa da dover scegliere, dal mio punto di vista, è stata la scelta del trolley; essendo sempre con una valigia pronta a prendere il primo treno in partenza dovevo assolutamente trovare un qualcosa che mi risultasse comodo, dalla struttura non troppo pesante perchè tutti conosciamo le cappelliere o gli spazi dedicati ai bagagli, qualcosa dove poter poggiare il bagaglio personale in modo da ammortizzare lo spazio e la mia scelta è ricaduta sul trolley Kemier che per me ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, son tre anni che lo sfrutto, ha preso numerosissimi treni ed è praticamente nuovo, altra cosa che mi è subito piaciuta di questo trolley sono stati i vari beauty interni che mi hanno consentito di suddividere i prodotti per tipologia in modo da non dover tirare fuori tutti i prodotti ogni volta.

Trolley da lavoro: i prodotti per la base

I prodotti per la base sono sempre quelli più numerosi nei kit, pensiamo che dobbiamo avere nel nostro kit mille colori in modo da poter affrontare anche le situazioni più impensabili ma ricordate che , come nella maggior parte dei casi, less is more: concordo sul non farsi trovare impreparati e magari avere “un’ampia gamma” di texture che si sposino perfettamente con le diverse esigenze di pelle ma per quanto riguarda la gamma cromatica ci basteranno 3 al massimo 4 colorazioni; ad esempio nel mio kit da lavoro sono sempre presenti i face&body nelle colorazioni C1 (light), C3 (medium), C5 (medium dark), C7 (dark) e da questo range di colori li miscelo fino a raggiungere il match perfetto; ovviamente questo discorso lo estendo alle varie tipologie di fondotinta che prediligo come ad esempio Dior Backstage, Fenty Pro Filt’r, Make-up For Ever HD ed Armani Maestro.

Questo discorso lo applico anche alla sezione correttori dove immancabili sono quelli di Nars e delle palette di correttori di Mac (nelle quattro colorazioni disponibili); come per i fondotinta ed i correttori ho la stessa ideologia per la sezione del contouring dove non mancano mai i fondotinta in stick di Anastasia Beverly Hills in 3 colorazioni, le terre in crema di Fenty Beauty (anche in questo caso in 3 shade) ed un paio di palette per il contouring in polvere e qui ho due grandi amori: la palette della Dior Backstage e la Shade&Light di KVD Vegan Beauty.

Per quanto riguarda le ciprie prediligo quelle in polvere libera trasparenti in modo da averne una che sia perfetta per tutti e solitamente ne sono due quelle non devono mai mancare nel mio kit da lavoro: Marc Jacobs e Make-up For Ever.

Ma ora passiamo ad una sezione che mi sta molto a cuore: gli illuminanti; a mia discolpa inizio subito con il dire che ho un cassetto pieno di illuminanti ed uno dove all’interno ho fondotinta, blush e terre (giusto per farvi capire la mia passione per questo tipo di prodotto) e nel mio kit da lavoro non devono mai mancare e devo dire che ho trovato la palette perfetta nella Sun Dipped di Anastasia Beverly Hills ed il mio amatissimo C Pop di Becca Cosmetics.

Per concludere con la sezione base (che secondo il mio parere è quella più ampia nel trolley da lavoro di un truccatore) parliamo dei primer; anche in questo caso riconfermo l’idea del less is more: immancabili sono il PoreFessional di Benefit che mi aiuta a ridurre al minimo i pori, lo Step 1 di Make-up For Ever, Skin Love di Becca Cosmetics che è idratante e per concludere il mio amatissimo Flawless Beauty di Pixi Beauty che rende la base super luminosa per chi ama un incarnato glowy.

Il trolley da lavoro: i prodotti occhi

Le palette occhi non sono mai abbastanza? questo è verissimo ma in un kit da lavoro ne basterebbero 4: neutra, fredda, calda ed una colorata (perchè non possiamo mai sapere che richieste possono esser fatte). Grandi alleati che non devono mai mancare sono i pigmenti: Mac, Inglot e Finisterre sono quelli che sono entrati a far parte della mia sezione occhi; dove ci sono i pigmenti non può e non deve mai mancare il DuraLine di Inglot che è un vero e proprio salvavita sotto tantissimi punti di vista.

Quando mi viene chiesto un consiglio per quanto riguarda l’eye-liner la mia risposta è una sola: AMC77 di Inglot; per quanto riguarda le matite? Matita Nera, Teddy e Coffee di Mac ed alcune matite colorate di Make-up For-Ever; e per concludere i paint pot di Mac

Trolley da lavoro: gli accessori indispensabili

La sezione degl’accessori secondo è la parte più interessante di un truccatore al suo interno troverete tutta la passione che si prova per questo lavoro e la professionalità della persona perchè oltre ad amare la propria professione ha a cuore anche il benessere delle persone con le quali si sta interfacciando ed ora scopriamo alcuni dei tools indispensabili:

  1. La palette in acciaio per miscelare i fondotinta
  2. Gli scovolini monouso per l’applicazione del mascara
  3. Gli scovolini monouso per l’applicazione di gloss o rossetti liquidi
  4. Spugnette in lattice per eventuali ritocchi veloci
  5. Alcool isopropilico al 70% per poter disinfettare i prodotti in polvere tra un makeup ad un altro
  6. Avio per poter pulire i pennelli tra due makeup (ma una volta terminato il lavoro vanno lavati con il sapone adatto)
  7. I pennelli (che non sono mai abbastanza)

Ed ora sono curiosa di scoprire di cosa si compone il vostro trolley da lavoro, se invece vi state avvicinando a questo mondo vi consiglio di dare uno sguardo all’articolo di Alessia che ci racconta il suo kit da studente makeup artist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.